trentino alto adige-vino-villacorniole-v

Territorio

Trentino-Ato Adige, Italia

Il Trentino-Alto Adige è zona viticola di Montagna che grazie alla posizione geografica ricca di sfaccettature e pronta alle sfide ambientali, offre dei vini identitari, dall’assoluto rigore sensoriale. La particolare morfologia alpina del territorio presenta vigneti che si dipanano dalla sponda più mite del Lago di Garda, per passare a fondo valle e poi salire fino ai ripidi pendii delle Dolomiti.

Una viticoltura di Montagna che comprende fasce climatiche e terreni molto diversi fra loro. 

La nostra azienda storicamente coltiva uve in due delle zone più vocate e particolari della regione: La Valle di Cembra e la Piana Rotaliana.

La Valle di Cembra

Ghiaccio, acqua e fuoco, gli elementi del genius loci in Valle di Cembra in Trentino che rendono il Terroir unico.
Dalle barriere coralline emerse delle Dolomiti, ai vulcani della piattaforma porfirica, ai ghiacci che ne hanno modellato le colline affacciate a picco sul solco scavato dal torrente Avisio, ecco l’energia ancestrale che caratterizza la Valle di Cembra.

L’ampiezza di connotazioni geologiche, e il favorevole microclima della Valle di Cembra costituiscono l’ambiente ideale per la coltivazione della vite a bacca bianca, in particolare il Müller-Thurgau, lo Chardonnay e il Gewürztraminer e, come varietà a bacca rossa, anche il Pinot Nero.

Ancor oggi dai lembi del perenne ghiacciaio della Marmolada, vetta regina delle Dolomiti nasce il torrente Avisio che s’insinua nei selvaggi canyon e con immutata energia procede nella lenta opera di modellazione. Il vento caldo dell’Ora del Garda delle ore pomeridiane e la fresca brezza serale di levante accarezzano i vigneti costantemente rendendo ideale l’ambiente per la coltivazione della vite.
Dalle pendici dei depositi calcarei del Monte Corona a Giovo, ad altitudini che superano gli 800 m.s.l., fino agli strapiombi che osservano l’irrequieto torrente Avisio, i 700 km di muri a secco che segnano i terrazzamenti vitati sono l’emblema tangibile della viticoltura eroica di montagna del Trentino e non solo.

Copyright - Villa Corniole.jpg
1618557_10152774599806490_2137949993_n
10696387_472376029566980_519915306755925
399493_314292932006382_1339687217_n
381577_564123886946529_1518577402_n
17358
17619_973086459370679_859382611218341866
IMMAGINI DEFLORIAN 028
trentino alto adige-vino-villacorniole-v
trentino alto adige-vino-villacorniole-v
villacorniole-cantina-vini-trentini

La Piana Rotaliana

vigneti-in-piana-rotaliana-foto-pillow-l

La Piana Rotaliana si estende a nord di Trento fra i fiumi Adige e Noce: è un triangolo di origine alluvionale, circondato da montagne che lo proteggono dai venti freddi, creando un microclima particolarmente favorevole per la vite. 
In questa terra prediletta, luogo che Cesare Battisti definì “Il giardino vitato più bello d’Europa”, coltiviamo TeroldegoLagrein e Pinot Grigio, vinificati nella nostra cantina di Montagna. La Piana Rotaliana è in primis regno del Teroldego Rotaliano, vino principe del Trentino ed ance da d.o.c. più storica della nostra provincia. Un Terroir con  caratteristiche pedologiche uniche ed irripetibili, dovute ad un terreno limoso-sabbioso e di buona fertilità, con una presenza di detriti di origine dolomitica, granitica, calcarea e porfirica portati a valle dal torrente Noce, ed alla presenza di maestose montagne che, proteggendolo dai venti freddi provenienti da Nord e trattenendo il calore estivo, creano le condizioni ideali per la maturazione delle uve.